SELECT * FROM capitoli where libro ='Giovanni' and capitolo='3' Giovanni Capitolo 3 - Bibbia libro del vangelo di Giovanni dal nuovo testamento, Vangelo di Giovanni
DALLA BIBBIA IL CAPITOLO 3 DEL LIBRO DEL VANGELO DI GIOVANNI - NUOVO TESTAMENTO
Giovanni Capitolo 3. Tutto il testo della bibbia dal libro del vangelo di Giovanni del nuovo testamento, Vangelo di Giovanni. Il Vangelo secondo Giovanni è uno dei quattro vangeli contenuti nel Nuovo Testamento della Bibbia cristiana.
Esso si presenta come il frutto della testimonianza del "discepolo che Gesù amava" (cfr.
bibbiaevangeli.it
bibbiaevangeli.it
bibbiaevangeli.it
bibbiaevangeli.it

 

GIOVANNI CAPITOLO 3
Il libro del vangelo di Giovanni si compone di 20 capitoli.


1 Nel gruppo dei farisei c'era un tale che si chiamava Nicodèmo. Era uno dei capi ebrei.
2 Egli venne a cercare Gesù, di notte, e gli disse: - Rubbi, sappiamo che sei un maestro mandato da Dio, perché nessuno può fare miracoli come fai tu, se Dio non è con lui.
3 Gesù gli rispose: - Credimi, nessuno può vedere il regno di Dio se non nasce nuovamente
4 Nicodèmo gli disse: - Com'è possibile che un uomo nasca di nuovo quando è vecchio? Non può certo entrare una seconda volta nel ventre di sua madre e nascere!
5 Gesù rispose: - Io ti assicuro che nessuno può entrare nel regno di Dio se non nasce da acqua e Spirito.
6 Dalla carne nasce carne, dallo Spirito nasce Spirito.
7 Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere in modo nuovo.
8 Il vento soffia dove vuole: uno lo sente, ma non può dire da dove viene né dove va. Lo stesso accade con chiunque è nato dallo Spirito.
9 Nicodemo disse: - Com'è possibile?
10 Gesù riprese: - Tu sei maestro in Israele e non capisci queste cose?
11 Ebbene, ascolta quello che ti dico: «Noi parliamo di quello che sappiamo e siamo testimoni di quello che abbiamo visto. Ma voi non accettate la nostra testimonianza!
12 Se non crederete quando parlo di queste cose terrene, come mi crederete se vi parlo di cose del cielo?
13 Nessuno è mai stato in cielo: soltanto il Figlio dell'uomo. Egli infatti è venuto dal cielo.
14 «Mosè nel deserto alzò il serpente di bronzo su un palo. Così dovrà essere innalzato anche il Figlio dell'uomo,
15 perché chiunque crede in lui abbia vita eterna.
16 «Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico Figlio perché chi crede in lui non muoia ma abbia vita eterna.
17 «Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.
18 Chi crede nel Figlio non è condannato. Chi non crede, invece, è già condannato, perché non ha creduto nell'unico Figlio di Dio.
19 E questo è il motivo della loro condanna: che la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perché fanno il male.
20 «Chi fa il male odia la luce e ne sta lontano perché la luce non faccia conoscere le sue opere a tutti.
21 Invece chi ubbidisce alla verità viene verso la luce, perché la luce faccia vedere a tutti che le sue opere sono compiute con l'aiuto di Dio».
22 Poi Gesù andò in Giudea con i suoi discepoli; ci rimase qualche tempo e battezzava.
23 Anche Giovanni battezzava, a Ennòn, vicino a Salim, perché lì c'era molta acqua, e la gente veniva a farsi battezzare.
24 Questo accadeva quando Giovanni non era ancora stato messo in prigione.
25 Un tale, ebreo, cominciò a discutere dei riti di purificazione con i discepoli di Giovanni.
26 Poi essi andarono da Giovanni e gli dissero: - Maestro, tu ci avevi parlato bene di quel Gesù che era con te dall'altra parte del Giordano. Ora battezza anche lui e tutti lo seguono.
27 Giovanni rispose: - Tutto quello che uno ha gli è dato da Dio.
28 Voi ricordate che ho detto: non sono io il Messia, ma Dio mi ha mandato davanti a lui.
29 La sposa appartiene allo sposo; l'amico dello sposo sta li e si rallegra delle sue parole. Questa è anche la mia gioia, e ora è completa.
30 E' lui che deve diventare importante. Io invece devo mettermi da parte.
31 Chi viene dall'alto è al di sopra di tutti. Chi viene dalla terra appartiene alla terra, e parla come un uomo di questa terra; chi viene dal cielo
32 parla di ciò che ha visto e udito. Però nessuno accoglie la sua testimonianza.
33 Chi invece la accoglie, riconosce e afferma che Dio dice la verità.
34 L'inviato di Dio riferisce le parole di Dio; perché Dio gli ha dato tutto il suo Spirito.
35 Il Padre ama il Figlio, e ha dato ogni cosa nelle sue mani.
36 Chi crede nel Figlio ha la vita eterna. Chi disubbidisce al Figlio non vedrà la vita: il castigo di Dio non si allontana da lui.

Capitolo precedente (N.2) - Capitolo successivo (N.4)

 
:: HOME :: SCRIVICI :: PREFERITI :: NORME PRIVACY ::
I testi inseriti sono stati inviati da utenti o trovati nel web. Se ritenete che vi siano state delle violazioni di diritto d'autore non esitate a scrivere alla redazione specificando il testo e documentando i diritti. La frase verrà aggiornata con il copyright, limitazioni d'uso, link alla home page dell'autore o, se desiderate, eliminata dai nostri archivi.
DALLA BIBBIA IL CAPITOLO 3 DEL LIBRO DEL VANGELO DI GIOVANNI - NUOVO TESTAMENTO